Barbara e Marco a Cozumel e Roatan

                                                                       COZUMEL
Racconto di Marco
Lasciati gli Stati Uniti ci aspetta il Messico e per la precisione Cozumel, un’isola situata a pochi Km dalla costa, disseminata di bellissime spiagge e meta per gli appassionati delle immersioni e dello snorkeling per la sua ricca barriera corallina.
Appena scesi dalla nave ci offrono svariate escursioni, bagno con i delfini, le razze, immersioni, snorkeling, noi decidiamo di visitare una delle spiagge e ci portiamo verso il parcheggio dei taxi. Arrivati al parcheggio c’è un tabellone con la lista delle spiagge e i rispettivi prezzi per raggiungerle, optiamo per Playa Mia, dopo dieci minuti di taxi la raggiungiamo. La spiaggia è a pagamento, con la scelta di vari pacchetti comprendenti pasti, drink e attrazioni varie, vi consiglio il piatto messicano, sperando che almeno voi mi sappiate dire cosa ho mangiato, comunque non era male.
Per chi non fosse interessato alle attività di mare l’organizzazione mette a disposizione interessanti escursioni alla città di Cancun e al sito maya di Tulum, forse facendo queste escursioni si respira di più il vero Messico, che ho riconosciuto facendo due passi vicino al porto, io me lo immaginavo così.
ROATAN

Il nostro viaggio prosegue verso Roatan, un’isola dell’Honduras. La nave si è fermata a un centinaio di metri dal porto e ha gettato l’ancora. La banchina era già impegnata con lo sbarco di un’altra nave e noi, passeggeri della MSC Poesia, siamo scesi utilizzando le lance usate come scialuppe di salvataggio. Scesi dalla lancia abbiamo trovato un clima molto festoso e, Barbara ha fatto la foto di rito con i residenti. 
 

La realtà di questa zona è di grande impatto, la popolazione vive in una situazione di grande povertà, inevitabile da parte nostra non notare l’ingiusto contrasto. Decidiamo di fare un’escursione che comprendeva il tour dell’isola e la sosta in una spiaggia, se dovessi tornare a Roatan affitterei uno scooter, stando molto attento alle buche profondissime che ci sono sulle strade dell’isola. Dopo circa venti minuti usciamo dalla dogana del porto, la città è piccola ma molto trafficata. La bellezza dei panorami è indescrivibile, durante il viaggio passiamo da un belvedere per scorgere la barriera corallina dall’alto e lo spettacolo è mozzafiato. 
 
 Passando da un allevamento di iguana, abbiamo continuato la nostra escursione per ammirare la fitta vegetazione di un sorprendente verde smeraldo. La spiaggia era un po’ affollata, visto che è meta di molti crocieristi, però ne è valsa la pena di fare un bagno e di sdraiarsi al sole sulla sabbia finissima dei Caraibi. 
 

autore: Marco
foto: di Barbara e Marco

Articoli correlati:
Viaggio di nozze ai Caraibi. Partenza.
Barbara e Marco a Key West

__________________________

13 pensieri su “Barbara e Marco a Cozumel e Roatan

  1. Pingback: Barbara e Marco. Giamaica e Miami | Partosoloconte

  2. Pingback: Barbara e Marco. Charlotte Amaile e Portorico | Partosoloconte

  3. Pingback: Barbara e Marco. Bahamas | Partosoloconte

  4. che meraviglia Tiziana, ma che posti splendidi che hai avuto il privilegio di vedere.
    Il Messico è nella mia wish list da un pò!
    quella sabbia è da sogno…
    raccontaci ancora.
    anzi, facci sognare ancora.
    un abbraccio forte

  5. Il tuo commento è prezioso cara Carla. Posso comprendere il tuo stato d'animo quando parli di quel popolo e di come tu sia legata alle persone che hai lasciato. Grazie per il tuo passaggio. Un abbraccio.

  6. Ho avuto un piccolo sussulto leggendo Roatan (Honduras) conosco la vegetazione e i meravigliosi panorami che offrono quelle zone. Al confine con l'Honduras c'è il “mio” Nicaragua dove ho vissuto per diversi mesi e dove conto di tornare. Comprendo perfettamente il contrasto che c'è tra la parte turistica e la vera gente della popolazione che lascia un gran senso di impotenza e di vuoto. Nonostante la grande povertà questi sono luoghi stupendi e la popolazione è cordiale e amichevole, a me è rimasta nel cuore. Se tornate in questi luoghi però prima di avventurarvi con lo scooter alla scoperta di luoghi incantati accertatevi di ogni itinerario, le buche profonde non sono la cosa più pericolosa che si può incontrare.
    Complimenti per la bellissima descrizione e un caro saluto.
    A presto!

Se vuoi lascia il tuo commento.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...