Lanzarote. Il richiamo del Timanfaya.

Il Parco Nazionale del Timanfaya occupa una discreta area del territorio, ed è certamente l’attrazione di maggiore interesse dell’isola, un’esperienza che non lascia indifferenti. Considerando le copiose e innumerevoli eruzioni avvenute durante i secoli passati, che hanno contribuito a ridisegnare l’aspetto attuale dell’isola, un’escursione “su Marte” per immergersi nelle Montanas del Fuego non si può davvero perdere. Il nome proviene dall’omonimo, e ancora attivo, vulcano presente nel parco. Molte leggende creano suggestioni intorno alle origini del nome e del suo simbolo “El diablo”, la versione che più mi ha incuriosita, come sovente tradizione vuole, parla d’amore: è la tragica storia di due giovani sposi, Aloe e Vera.

Lanzarote Timanfaya xxl TB

Da casa avevamo prenotato i biglietti per visitare il parco, per evitare code partiamo di buon ora per arrivare in anticipo sul posto. Al punto di partenza percorriamo una strada che si snoda tra grandi spazi ricoperti di materiale lavico e una volta entrati si percorre un tratto dove già si percepisce un’atmosfera unica.

Lanzarote Timanfaya entry TB

Dopo un breve tratto si arriva al parcheggio dove lasciamo la nostra auto, poco lontano sorge il ristorante “El Diablo” creazione dell’onnipresente artista/architetto Cèsar Manrique. Il ristorante caffetteria dimostra in modo concreto, che l’attività del sottosuolo è tutt’altro che cessata, infatti carne e patate, disposte su una griglia sopra a un piccolo cratere ad uso personale, cuociono con il calore del fuoco naturale che arriva direttamente dal cuore della terra.

Lanzarote Timanfaya El Diablo TB

Il percorso per la Via dei Vulcani con un mezzo proprio non è consentito ma compreso nel prezzo del biglietto è previsto un tour audio-guidato a bordo di un bus, il tour ha la durata di 40 minuti circa. Il mezzo passa veloce anche attraverso spazi ridotti e si ferma in punti strategici per consentirci di scattare foto. E’ impressionante la vasta zona che occupa il parco e devo dire che inquieta pensare di essere così vicini a tanti vulcani ancora attivi. La tavolozza di colori che ci riserva questo luogo insolito è incredibile, riesce a declinare un solo colore in mille sfumature differenti, attraverso i vetri poco puliti del mezzo, rapita dagli spettacolari e surreali paesaggi, non ho scattato foto migliori di queste.

Lanzarote Timanfaya 1 TB
Lanzarote Timanfaya 2 TB

Il giro del parco e delle aree intorno al parco è un’esperienza che consiglio a tutti.


Articoli correlati:
Lanzarote. La perla nera.
Lanzarote. Inseguendo Cèsar Manrique
Lanzarote. Lago Verde smeraldo.

Informazioni Utili:
Turismo Lanzarote
Aeroporto Arrecife
CACT ente turismo-culturale Lanzarote
Fondazione Cèsar Manrique


Se vuoi lascia il tuo commento.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...