Berlino. Al sesto piano del KaDeWe

L’immagine di una metropoli come Berlino può essere affidata agli otto piani di un grande magazzino? La fama della capitale tedesca è da tempo  rappresentata da molte icone riconosciute in tutto il mondo che derivano da anni di storia: la Porta di Brandeburgo, il Reichstag, Alexanderplatz e da almeno una decina di altri luoghi simbolo. Eppure quando si parla del KaDeWe i berlinesi ne vanno così fieri che oggi questo multi negozio di lusso è diventato uno dei locali più frequentati sia dai cittadini, sia dai turisti, tanto da rientrare nell’elenco dei luoghi da visitare.
credits: sito ufficiale.

Questo enorme palazzone inizia la sua storia nel 1907 quando apre le porte alla città. Il magazzino  rivolgeva le sue attenzioni al ceto medio più danaroso di quell’epoca e ben presto venne preso a modello dai grandi gruppi commerciali americani. Nel 1943 un aereo americano precipita e distrugge buona parte del fabbricato lasciando i primi due piani in pessime condizione. Dopo qualche anno dalla fine della seconda guerra mondiale, iniziano i lavori di recupero. In poco tempo lo stabile riconquista il fasto degli anni passati.

L’aspetto di oggi è quella di un elegante megastore dove si può trovare praticamente di tutto. Mobili dal design particolare, abbigliamento di grandi firme, attrezzi per il fitness, ceramiche preziose, insomma ogni cosa. Con i suoi 60.000 mq è il grande magazzino più esteso d’Europa.

Non mi lascio facilmente abbagliare dai luccichii di questi negozi tentacolari però mi piace entrare a curiosare. Infatti, tempo permettendo, quando sono a Milano non manca mai una veloce escursione alla nostra Rinascente se sono in zona. La nuova sede della Rinascente di Milano nasce dieci anni dopo il grande magazzino berlinese. Di solito mi piace arrivare fino all’ultimo piano per vedere il Duomo da un punto di vista particolare. Sapevate che il nome viene suggerito da Gabriele D’annunzio?

Ritornando a Berlino quel giorno le mie attenzioni erano rivolte al sesto piano dell’enorme edificio. Avevo sentito dire che c’era un piano tutto dedicato alla gastronomia. Le guide in rete poi non facevano altro che stuzzicare la mia curiosità. Dopo la visita di un museo nei paraggi restava tempo sufficiente per farci un salto. Una volta entrati iniziamo a salire, i piani scompaiono man mano che i gradini della scala mobile salgono. Al sesto piano ci aspetta un grande spazio stracolmo di prelibatezze di ogni tipo, arrivate da ogni dove. Confezioni di ogni fattezza, colore, materiale, contenevano qualunque cosa di commestibile si riesca a immaginare. Arrivati al punto centrale (o almeno così credo di ricordare) i banconi sfavillanti della zona pasticceria sfoggiavano i più invitanti dessert che io abbia mai visto. Guardate qui…

Qui potrete assaggiare tutti i dolci che volete accompagnandoli alle vostre bevande preferite, ci sono bar con tavolini. Non so dirvi se i prezzi fossero buoni, non ricordo, ero troppo presa da quella visione che ho dovuto provvedere subito agli assaggi. Cosa scegliere? Che dilemma! Il piattino qui sotto è stato il secondo assaggio, il primo fu una fetta di torta di morbidissimo pan di spagna farcita con crema. Piero mi ha trascinata via a forza. Se siete golosi come me, questo è il posto che fa per voi. Certo, non avrete la tranquilla e più intima accoglienza di una piccola sala da te, la frequentazione è alta, si sgomita un po’, ma vi posso assicurare che rimarrete sorpresi dalla qualità dei prodotti.
Il piano Gourmet non è dedicato soltanto ai dolci, ci sono leccornie per tutti i gusti. Qua e là spuntano anche alcuni marchi italiani: un briciolo di orgoglio nazionale mi solletica mentre sono vicina agli scaffali di una nota marca di caffè. Negli anni novanta il palazzo ha aggiunto un piano rialzato dove si trova il giardino d’inverno con un ristorante self-service. Una grande vetrata illumina l’ambiente arredato in stile contemporaneo.
L’estensione dell’abbreviazione KaDeWe, che è poi l’appellativo con cui i berlinesi chiamano il magazzino, è Kaufhaus des Westens (grande magazzino dell’ovest).
Notizie utili
Indirizzo KaDeWe: Tauentzienstrasse 21-24 Berlin
sito web: KaDeWe 
Berlino read more

_____________________________

8 pensieri su “Berlino. Al sesto piano del KaDeWe

  1. Ciao tesoro!! E' da un po' che non passo di qua, scusami tanto. Però ti leggo sempre!Ed è da quando hai postato questo articolo che volevo tornare a commentare. Non lo conoscevo il KaDeWe. Io amo perdermi in grandi magazzini come questo. Magari non compro nulla, ma quei colori, i profumi… mi affascinano. Prossima volta a Berlino, non me lo perdo.Un abbraccio forte!!

  2. Si, conosco il KaDeWe. In genere non amo né i grandi magazzini né i centri commerciali, ma questo è davvero bellissimo, un centro di lusso, dove puoi però anche acquistare a un prezzo sopportabile, personale molto cortese e professionale.
    E non sarei una milanese se non sapessi da sempre che è stato Gabriele D'Annunzio a trovare quel bellissimo nome “La Rinascente”, che pur essendo a sua volta “molto” elegante è “molto” più piccola del KaDeWe, ma il suo nome è “molto” più poetico dell'altro.

  3. anch'io sono molto curiosa e talvolta non resisto e entro e curioso in giro..
    ma questo posto è davvero incredibile!
    poi per una foodblogger come è un post cosi è un sogno! un abbraccio cara tiziana.

  4. di solito evito di entrare in questi posti, ma sono solo prevenuto da quello che sono diventati gli attuali centri commerciali. In effetti anche un grande magazzino può avere la sua storia e il suo fascino (boni i dolci!!)

Se vuoi lascia il tuo commento.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...