Una giornata al Pergamon di Berlino

Entrare al museo è come guidare la macchina del tempo, si viene trasportati in un’altra dimensione. Lo conoscevo solo di fama e non mi ero preparata a sufficienza al suo appuntamento. Diciamo subito che per soddisfare in pieno la  sete di sapere riguardo al contenuto del museo, una giornata intera è il minimo consigliato. Il museo Pergamon si trova nella celebre isola dei musei (Museums Insel), nel cuore di Berlino. Il suo aspetto in stile classicheggiante rievoca un epoca antica ma l’edificio è di più recente costruzione, infatti, il nuovo Pergamon inizia i suoi lavori soltanto verso l’inizio del secolo scorso.

Pergamonmuseum Berlino

L’attrazione maggiore, visitata da oltre un milione di turisti l’anno, è senz’altro il monumentale Altare di Pergamo.
Mentre si è ai piedi della sua gradinata, lo sguardo fatica ad inquadrare tutta l’imponente ricostruzione, l’aria è intrisa di antico respiro e se non fosse per tutti quei visitatori che calpestano i gradini dell’altare agghindati con abiti di epoca contemporanea, il ritorno al passato sarebbe assicurato.  Zeus, a cui è dedicato l’altare, forse non avrebbe gradito tutta questa confusione, prima di destare la sua ira, lasciamo la camera per proseguire il nostro percorso.

Pergamonmuseum – Altare di Pergamo dedicato a Zeus.
Pergamonmuseum – Il fregio dell’altare.
Il grande museo è famoso per le sue imponenti ricostruzioni e non rimaniamo indifferenti quando,  oltrepassata una porta, ai nostri occhi si rivela un’altro grandioso tesoro. E’ inspiegabile la sensazione che si prova varcando la Porta del Mercato di Mileto. Le sue eleganti e leggere colonne sostengono i resti di un ballatoio: raffinati decori si manifestano in tutta la loro antica bellezza. Ci domandiamo come sia possibile che le mirabili vestigia risalenti al 120 a.C. siano arrivati fino a noi.
Pergamonmuseum – La Porta del Mercato di Mileto
La bocca rimane ancora aperta per la meraviglia quando, oltrepassata un’altra porta, la scena cambia e ci ritroviamo in uno scenario dell’Asia antica, più esattamente siamo circondati dagli intensi colori delle mura di Babilonia. Stiamo contemplando la bellissima Porta di Ishtar. Qui ci viene proposta solo la facciata singola quando in realtà la porta era doppia: la nostra fantasia prova ad immergersi intorno all’anno 570 a.C. quando le mura si innalzano intorno alla città, quali sensazioni avranno provato i poveri pastori di quel tempo una volta arrivati sotto le mura di questa città?
Pergamonmuseum – Porta di Ishtar
Pergamonmuseum – Porta di Ishtar – particolari in rilievo

 Incontriamo tesori di inestimabile valore e scherziamo su alcuni bassorilievi facendo considerazioni sulla ciclicità del ritorno della moda. Guardate questi sandali infradito con zeppa di qualche secolo fa, potrebbero ispirare modelli da riproporre oggi?  L’angelo dalle perfette ali piumate pare non curarsene affatto e sembra indicarci un nuovo percorso…

Pergamonmuseum – bassorilievi babilonesi
Pergamon  Asisi  Panorama
foto presa qui
Come dice l’Ambasciata della Republica Federale di Germania in Italia “Ci sono mostre che semplicemente devono essere viste” e non posso che concordare con questa loro affermazione. L’esperienza vissuta nel settembre scorso ci ha resi testimoni di un’evento unico. Al centro del piazzale d’ingresso del museo è stato istallato un cilindro dove, per mezzo di una scala, si saliva in cima ad una torretta alta 12 metri posta al centro, per ammirare incantati il Panorama della Pergamo del 129 d.C. con una visione dall’alto a 360°. Grazie all’istallazione dell’artista Yadegar Asisi, si poteva osservare la vita quotidiana in una giornata di primavera di quel tempo, sia di giorno che di notte, nelle attività di una giornata tipo. La raffigurazione era definita fin nei più piccoli dettagli. Effetti sonori ci aiutavano ad entrare nell’atmosfera della metropoli greco-romana: l’abbaiare di un cane, il vociare di un gruppo di persone, la filippica di un senatore in assemblea mentre veniva contestato dai presenti. Un vero spettacolo! L’evento non è permanente, in via eccezionale l’esposizione speciale è durata solamente un anno e noi siamo capitati per caso proprio nell’ultimo mese di permanenza: siamo stati fortunati.
Pergamonmuseum – Pergamon Panorama
 

Articoli correlati: Berlino. Segnali urbani.

Notizie utili:
I lavori che vedrete fervere intorno al museo avranno termine indicativamente nel 2025, la direzione rassicura i visitatori che questi non ostacoleranno le visite al museo.
Se volete vedere quali saranno i progetti futuri dell’isola dei musei guardate questo sito.

Indirizzo del Pergamonmuseum:  Am Kupfergraben 5 – 10178  Berlin

Sito web: www.smb.museum
Tiket: intero: 10 euro

___________________________

11 pensieri su “Una giornata al Pergamon di Berlino

  1. Pingback: The Story of Berlin. Un museo da toccare. | Parto solo con te

  2. Pingback: Berlino. Al sesto piano del KaDeWe | Parto solo con te

  3. Anche noi siamo rimasti colpiti dall'Altare di Pergamo per la sua maestosità. Un museo che non si dovrebbe fare a meno di visitare. Un caro saluto.
    Erika

  4. Supendo museo. Ci sono stata moltissimi anni fa, ed è una emozione rivederne le immagini. Oggi come allora, pur essendo un museo e ancor più delle foto, ha una intensità che pochi luoghi analoghi hanno. Grazie!

  5. Ciaooooo Ila che piacere rivederti qui. Il vulcano ha causato un sacco di disagi, in quel periodo, io sarei ritornata a Parigi, ma non ci sono andata per altri motivi. Come stai? Mi incuriosisci se mi dici che stanno per succedere un sacco di cose. Ci sentiamo via mail. Un bacio.

  6. Affascinante il Pergamon. Ci sono stata ai tempi del muro. Noi eravamo gli unici visitatori del museo a due passi dalla Sprea.
    Ne ho un ricordo come di una magia, un'improvvisa rinascita di altri mondi, maestosi e bellissimi. Quella che più mi aveva colpito per il suo sfarzo e la sua imponenza è stata la Porta di Ishtar.

  7. Ciao Tizi…quanto tempo!!! Come va?
    Leggere il tuo post sul Pergamonmuseum mi ha fatto fare un saldo nel passato, a una torrida estate quando in fretta e furia, io e Marco, siamo partiti alla volta di Berlino, viaggio rimandato qualche mese prima a causa dell'eruzione di un vulcano irlandese (ti ricordi?)….Berlino ci è piaciuta un sacco, l'abbiamo visitata il lungo e in largo tentando di non farci scappare nulla. Il Pergamonmuseum ha suscitato anche in me una forte emozione, le antiche meraviglie perfettamente conservate lasciamo senza fiato, a me è piaciuta in modo particolare la Porta di Ishtar, tutto quel turchese, quell'oro e quelle figure mitologiche mi hanno stupito e rapito…sarà che io ho sempre avuto un debole per l'antica Babilonia!!!
    Attendo il resto e spero di riuscire a seguirti ancora come un tempo…quì stanno succendendo un sacco di cose, e il tempo a mia disposizione non è più quello di una volta, e mi dispiace immensamente….magari se riesco ti scrivo una mail in questi giorni. Ciao cara un abbraccio!

Se vuoi lascia il tuo commento.

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...